Tribunale di Verona, 12 maggio 2016

La domanda di risarcimento danni per diffamazione inferiore a euro 50.000 è soggetta alla sola mediazione c.d. obbligatoria (art. 5, comma 1-bis d.lgs. 28/2010) e non alla negoziazione assistita c.d. obbligatoria (art. 3, d.l. 132/2014, conv. con mod. in l. 162/2014. L’art. 3, comma 1, primo periodo, d.l. 132/2014, infatti, esclude dalla negoziazione assistita le controversie che rientrano nel novero di quelle contemplate dall’art. 5, comma 1 bis, d. lgs. 28/2010. (I) (II).
(Osservatorio Mediazione Civile n. 51/2016)